ENEA, attraverso il Dipartimento “Tecnologie Energetiche e Fonti Rinnovabili” (TERIN) insieme all’Associazione Italiana di Ingegneria Chimica (AIDIC) e al Dipartimento Ingegneria Chimica Materiali Ambiente” della Sapienza (DICMA), sta organizzando la prima edizione della “Hydrogen Summer School” sulle tecnologie dell’idrogeno.

Tale iniziativa si colloca all’interno del progetto Hydrogen Demo Valley finanziato dal Ministero della Transizione Ecologica nell’ambito di Mission Innovation.

La prima edizione dell’“Hydrogen Summer School” si terrà nei giorni 21-22-23 settembre p.v. presso il C.R. ENEA della Casaccia e prevede la partecipazione di 30-35 allievi.

Il corso è indirizzato a dottorandi, ricercatori e giovani professionisti con l’obiettivo di accrescere le loro competenze e conoscenze sulla tematica idrogeno, con riferimento a tutte le tecnologie afferenti alla filiera (produzione, distribuzione, trasporto) e per applicazioni nei diversi settori civile/residenziale, industriale, mobilità.

Il corso si articolerà su tre fasi:

1) lezioni frontali in aula;

2) sessioni interattive tra allievi e docenti per lo sviluppo di progettualità;

3) visite tecniche a laboratori e impianti.

Saranno coinvolti, in qualità di relatori, professionisti afferenti ai diversi settori tecnologici della filiera dell’idrogeno ed esperti provenienti accademici.

E’ stata lanciata una call per manifestazione di interesse, reperibile sul sito:

https://energia.enea.it/h2-summer-school/,

la cui scadenza è il 15 giugno p.v..